Acerra, questione Strisce Blu: i 5 Stelle lanciano una petizione

Dall’inizio del nuovo anno la nuova tariffa per la sosta ha creato un ampio dibattito in città, soprattutto tra i commercianti e gli acquirenti degli stessi. Infatti la cifra, che in alcune zone arriva sino a 2 euro l’ora, è considerata da molti spropositata e penalizzante vista anche la mancanza di strisce bianche nelle vicinanza.

Sulla questione la consigliera comunale del MoVimento 5 Stelle Carmela Auriemma, in un post sulla sua pagina Facebook, scrive “Le aree di parcheggio a pagamento, delimitate dalle c.d. “strisce blu” devono essere alternate o immediatamente vicine ad altrettante adeguate aree destinate a parcheggio “senza custodia o senza dispositivi di controllo di durata della sosta”. Non lo dice Carmela Auriemma, non lo dice il Movimento ma la legge. Ad Acerra la legalità è un valore evanescente.”

Aggiungendo “Inoltre, troviamo gravissimo che non è prevista l’esenzione al pagamento delle strisce blu da parte di chi avrebbe diritto a parcheggiare all’interno delle strisce destinate alle categorie protette. Forse a Lettieri sfugge che per i diversamente abili l’uso della macchina è una necessità.

Tali ragioni hanno spinto i 5 Stelle a una consultazione popolare sulla questione, lanciando una petizione così come avvenuta di recente per il quartiere Madonelle. Adesso toccherà agli Acerrani pronunciarsi sulla tematica.

Michele Paolella

Facebook Comments

Autore dell'articolo: Michele Paolella

Michele Paolella. Nato a Maddaloni, in provincia di Caserta, il 24 aprile 1994. Ha venticinque anni ed è iscritto a Giurisprudenza alla Parthenope di Napoli dopo aver conseguito la maturità classica all'Alfonso Maria de'Liguori. Attualmente risiede ad Acerra(NA). Da aprile 2018 è Direttore Editoriale de 'O Pappecio - Il PortaVoce degli Acerrani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *