Amici a 4 zampe Acerra, un lodevole esempio di volontariato civico

Puoi conoscere il cuore di un uomo già dal modo in cui egli tratta gli animali” asseriva Kant e a giudicare dall’impegno costante, la dedizione e l’amore che donano i volontari degli “Amici a 4 zampe Acerra” ci troviamo dinanzi a persone dal cuore enorme.

Nel cuore della provincia di Napoli, e più precisamente ad Acerra, esiste un gruppo di cittadini impegnati quotidianamente nella cura degli amici pelosetti senza più una casa o vittima di maltrattamento. Una missione che il gruppo si è posto e che va a colmare le lacune che il territorio subisce sul tema, tant’è che la loro opera è un vero è proprio servizio civico per il benessere, non solo degli amici a quattro zampe, ma dell’intera comunità.

Un impegno che va anche nella sensibilizzazione delle persone, specialmente con l’avvicinarsi della piena stagione estiva e delle partenze di agosto che portano all’incremento di quelli che sono veri e propri crimini come l’abbandono o il maltrattamento. Una piaga che colpisce il nostro paese e che non accenna ad arrestarsi.

Il giusto encomio per l’operato di questi volontari è frutto anche del sacrifico personale di tempo, mezzi ed economico, il tutto guidati dall’amore incrollabile per gli animali. Per questo abbiamo deciso di parlare di loro. Se volete aiutarli, se volete dare una mano incrociandola con le zampette dei pelosetti, potere contattarli alla loro pagina ufficiale tramite questo link.

Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale. – Harvey B. Mackay

Michele Paolella

Facebook Comments

Autore dell'articolo: Michele Paolella

Michele Paolella. Nato a Maddaloni, in provincia di Caserta, il 24 aprile 1994. Ha ventisei anni ed è iscritto a Giurisprudenza alla Parthenope di Napoli dopo aver conseguito la maturità classica all'Alfonso Maria de'Liguori. Attualmente risiede ad Acerra(NA). Da aprile 2018 è Direttore Editoriale de 'O Pappecio - Il PortaVoce degli Acerrani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *