DISASTRO AMBIENTALE :FERMATA LA CISETTE

La decisione del TAR di accogliere il ricorso presentato dal comune di Acerra contro la VIA rilasciata dalla Regione Campania a CISETTE segna una grande vittoria per la vita degli Acerrani. Viene così scongiurato l’ennesimo impianto altamente inquinante al Pantano.

La decisione di impugnare l’autorizzazione fu presa successivamente al consiglio comunale del 29 settembre, dove la nostra portavoce in consiglio comunale Carmela Auriemma pose la questione al sindaco e all’assessore all’ambiente.

Fino a quel momento niente era stato fatto o detto dall’Amministrazione comunale.

In quella occasione il consigliere Auriemma rappresentó all’intera assise cittadina che se l’azienda Cisette non avesse ottemperato all’obbligo di comunicare il progetto e la relativa richiesta anche al comune , c’era un evidente vizio che inficiava il provvedimento VIA, subito dopo ci fu la decisione del Comune di Acerra di presentare ricorso. Resta ancora in piedi la VIA per Eurometal ma anche in questo caso sollevammo le stesse criticità.

Questa grande vittoria per la città e la qualità della vita degli Acerrani dimostra che la nostra azione di opposizione funziona ma resta inteso che tali impianti impattanti vanno bloccati ai tavoli istituzionali, dove il Comune di Acerra è sistematicamente assente. L’ultimo, fatto qualche settimana fa in Regione e relativo al mega impianto di incenerimento di Acerra.

Faremo di tutto per salvaguardare la salute degli Acerrani in modo che il nostro territorio possa rinascere con orgoglio e dignità dopo anni di mala politica.

Comunicato Stampa M5S Acerra

Facebook Comments

Autore dell'articolo: OPappecio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *