Ex-MonteFibre: la presenza del sottosegretario Cioffi apre uno spiraglio dopo quattordici anni

Nella mattinata odierna è giunto fuori al cancello dell’ex Montefibre il sottosegretario del MISE Andrea Cioffi, già presente nella vertenza convocata a Roma a fine luglio, per attenzionare le difficoltà reddituali e lavorative di tutti gli ex dipendenti del sito che da ben quattordici anni non riescono a vedere stabilizzarsi la propria situazione.

Insieme al sottosegretario erano presenti anche il consigliere regionale Gennaro Saiello e il consigliere comunale Carmela Auriemma, in questi mesi molto vicino ai dipendenti di una delle tre maggiori società Acerrane attenzionate dal ministero. Sono giunti sul luogo prefissato anche alcuni componenti dell’amministrazione locale tra cui il sindaco Lettieri e il presidente del consiglio comunale Piatto, che hanno ascoltato attentamente quanto aveva da dire il sottosegretario Cioffi.

Il sottosegretario ha evidenziato il fatto che il MISE sta lavorando per ottenere celermente risultati concreti in modo da garantire la stabilità degli ex dipendenti.

La priorità però non sarebbe solo quella di trovare nuovi fondi per rinnovare gli ammortizzatori sociali in scadenza, ma bensì trovare nuovi investitori per riconvertire l’impianto e garantire la stabilità lavorativa di tutti gli ex dipendenti dell’ex Montefibre.

I componenti incaricati dal ministero di comunicare ai diretti interessati i progressi del caso hanno manifestato un profondo ottimismo e una seria volontà di risolvere in maniera positiva una problematica presente da ben quattordici anni.

Christian Gargiulo

Facebook Comments

Autore dell'articolo: Christian Gargiulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *