Il Consiglio di Stato annulla il concorso per il dirigente dei vigili urbani

Non si spengono le polemiche concernenti la vicenda del concorso pubblico svoltosi nel 2009 che vede coinvolto il Col. Felice D’Andrea. La sentenza n.3719/2018 aveva annullato la graduatoria dei vincitori e il provvedimento d’immissione in servizio, accogliendo il ricorso di un concorrente arrivato secondo, dell’attuale dirigente, e pertanto, dopo 9 anni di servizio veniva di fatto bloccata la posizione dello stesso. Le motivazioni della sentenza vertono sul fatto che i punteggi delle prove scritte non andavano sommati, ma si doveva dare una media dei risultati, come sentenziato dalla suprema Corte amministrativa.vE così, dopo che una commissione diversa aveva fornito la nuova graduatoria, dalla quale risulta vincitore il secondo arrivato, Mario Miele, il quale ha già mostrato la sua volontà di entrare in servizio e ricoprire il ruolo di Comandante della Polizia Locale di Acerra.

Con Delibera di Giunta comunale n . 148, l’amministrazione Lettieri all’unanimità ha dato mandato ai dirigenti di rescindere la posizione contrattuale dell’ufficiale. Intanto sulla vicenda prendeva posizione, nel silenzio delle altre opposizioni, la consigliera comunale pentastellata, nonché Presidente della Commissione di Vigilanza Carmela Auriemma, la quale interrogava la segretaria generale dell’ente la dott. Maria Piscopo.

Tutto quanto premesso, rilevata l’esecutività della citata pronuncia del Consiglio di Stato,- scrive in una nota PEC la consigliera Auriemma – nonché la necessità di una risoluzione della questione nei tempi e nei modi tali, da non produrre ulteriori danni alle parti coinvolte e, per l’effetto, al Comune stesso, la presente per chiedere di avere contezza e/o visione degli atti e/o provvedimenti, che codesto Segretario ha adottato a seguito della Determina del 21.09.2018“. Si registra su tutta la vicenda, e su quali iniziative e posizione intenda assumere la maggioranza di governo, il silenzio assordante dell’attuale Assessore al Contenzioso Gerardina Martino e l’assessore alla polizia municipale Vincenzo Iorio.

Christian Gargiulo

Facebook Comments

Autore dell'articolo: Christian Gargiulo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *