Le scuole in tilt, scrive la consigliera Auriemma

La presidente della Commissione di Vigilanza Carmela Auriemma, a distanza di pochi giorni ritorna con un post sulla sua pagina pubblica sul tema scuola, sollevando perplessità sulla condotta amministrativa “sono passati pochi giorni da quando Lettieri scrive al Presidente De Luca e, preoccupato per la situazione ad Acerra, chiede di rinviare l’apertura delle scuole – continuando – poche ore dopo, con una ordinanza invece decide di riaprire, dimenticando tutto d’un tratto le preoccupazioni che lo avevano spinto a scrivere al Governatore

Riferendosi ad altri provvedimenti presi nel circondario, fa notare “molti sindaci hanno deciso di lasciare chiuse le scuole fino al 7 dicembre, il Sindaco invece ha deciso di riaprirle nonostante l’elevatissimo numero di casi positivi covid-19 e quindi domani ritorneranno in classe centinai di bambini acerrani” e qui la preoccupazione diventa incombente anche alla luce del dato riportato sul portale del comune fermo al 27 novembre e che vede attualmente 1286 cittadini acerrani positivi al COVID-19.

La consigliera Auriemma si ferma anche su un’altra questione che potrebbe provocare immediati disagi e pericoli per l’utenza scolastica e stradale, infatti segnala “nei giorni scorsi con Domenico Zito e Domenico Catapane abbiamo prontamente chiesto al sindaco all’assessore competente e al vicecomandante della polizia municipale di intervenire per la situazione che si potrebbe generare in via dei Mille, dove il flusso delle persone che si recano all’ASL NA2 per effettuare il tampone potrebbe venire in contatto con gli alunni del II circolo, creando una situazione di evidente pericolo per la salute oltre che un blocco del traffico” aggiungendo “ad oggi non abbiamo avuto riscontro”.

Il messaggio termina con un’esortazione all’agire subito, insieme e bene per scongiurare l’eventualità di “riaprire domani per chiudere tra dieci giorni” definendo tale eventualità “una sconfitta per tutti”.

Mi.Pa.

Facebook Comments

Autore dell'articolo: Michele Paolella

Michele Paolella. Nato a Maddaloni, in provincia di Caserta, il 24 aprile 1994. Ha ventisei anni ed è iscritto a Giurisprudenza alla Parthenope di Napoli dopo aver conseguito la maturità classica all'Alfonso Maria de'Liguori. Attualmente risiede ad Acerra(NA). Da aprile 2018 è Direttore Editoriale de 'O Pappecio - Il PortaVoce degli Acerrani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *